Ti trovi in:

Ospedali

L’Ospedale è la struttura tecnico-funzionale mediante la quale l’Azienda assicura nel proprio bacino territoriale l’assistenza ospedaliera in modo unitario ed integrato, sulla base della programmazione e organizzazione regionale, perseguendo anche la formazione e la ricerca.

L’Ospedale dell’Azienda ULSS 4 garantisce in particolare le seguenti prestazioni:

  • di soccorso nell’ambito della rete di urgenza ed emergenza del 118 provinciale;
  • di ricovero in regime ordinario, di ospedalizzazione diurna medica e chirurgica;
  • specialistiche di diagnosi e cura in regime ambulatoriale;
  • di riabilitazione in collegamento con il territorio;
  • di prevenzione e di educazione alla salute in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione.

Ciascuna prestazione deve essere assicurata nella forma assistenziale che risulta più appropriata e deve essere destinata esclusivamente alle persone affette da condizioni patologiche - mediche e chirurgiche - in fase acuta e post-acuta che, per la loro complessità o intensità, non possono essere assistite, in modo ugualmente efficace ed efficiente, nell’ambito dei servizi territoriali.

La gestione dell’Ospedale si ispira ai seguenti principi generali:

  • efficacia ed appropriatezza dell’intervento sanitario;
  • accessibilità dell’utente ai servizi sanitari;
  • umanizzazione e sempre maggior attenzione ai bisogni globali del malato;
  • efficienza dell’organizzazione e integrazione tra i dipartimenti e il territorio;
  • responsabilizzazione degli operatori a tutti i livelli ed in particolare della Dirigenza;
  • ricerca scientifica, formazione e aggiornamento.

L’Ospedale, per effetto dell’organizzazione regionale, si articola nei Presidi Ospedalieri per acuti e subacuti di San Donà di Piave, di Portogruaro e di Jesolo.

L’Ospedale è gestito unitariamente nell’ambito dell’Azienda e fa capo alla Direzione della Funzione Ospedaliera, affidata dal Direttore Generale ad un dirigente medico. Al Direttore della Funzione Ospedaliera, che risponde direttamente alla Direzione Generale del budget assegnato, compete anche la Direzione della Funzione igienico-organizzativa dell’Ospedale.

Il Direttore della Funzione Ospedaliera:

  • coordina le funzioni dei Dipartimenti ospedalieri per garantire la corretta organizzazione ed esecuzione dei programmi assistenziali;
  • svolge la funzione di controllo e valutazione dell’attività ospedaliera nel rispetto dei principi di cui si è detto;
  • esercita le funzioni valutative e disciplinari previste dalla normativa vigente;
  • svolge la funzione di orientamento, di supporto tecnico-metodologico e di coordinamento generale per gli aspetti organizzativi e gestionali al “governo clinico” delle attività ospedaliere;
  • garantisce e coordina il percorso assistenziale ospedaliero e la continuità assistenziale in integrazione e coordinamento con le attività distrettuali;
  • propone progetti di innovazione e di investimenti tecnologici;
  • promuove l’aggiornamento e lo sviluppo professionale degli operatori;
  • assicura, attraverso l’Unità Operativa delle Professioni Sanitarie, il coordinamento dell’assistenza infermieristica, tecnica e riabilitativa.

Sul piano dell’organizzazione ospedaliera assume un ruolo fondamentale il modello dipartimentale, che prevede la costituzione di dipartimenti strutturali, formula organizzativa che permette una migliore gestione delle risorse, sia umane che tecnologiche, in quanto costituito da unità operative omogenee, e dipartimenti funzionali, costituiti da unità operative che concorrono ad obiettivi comuni.

Negli Ospedali sono stati attivati Dipartimenti Strutturali che inglobano le Unità Operative affini delle diverse aree.

Torna all'inizio della pagina