Ti trovi in:

Prevenzione

Prevenzione

Screening citologico
I programmi di screening per il carcinoma del collo uterino si basano sulla regolare e razionale effettuazione del Pap test.
Le linee guida della Commissione Oncologica Nazionale prevedono, infatti, l’effettuazione di un Pap test ogni 3 anni. Lo striscio cervico-vaginale, noto appunto con il nome di Pap test, è in grado di prevenire i tumori del collo dell’utero.
E’ rivolto a tutte le donne dai 25 ai 64 anni di età.
L’invito a effettuare il Pap test viene formulato tramite lettera e prevede un accesso al consultorio più vicino. Il giorno e l’ora sono prefissati, ma passibili di modifica qualora l’utente abbia necessità di spostarli (ciclo mestruale, gravidanza, problemi familiari, ecc…) mediante telefonata presso il Centro di Screening.
L’esame viene fornito gratuitamente ogni 3 anni e non necessita di impegnativa del Medico di Medicina Generale. In caso di anomalie, vengono programmati gratuitamente tutti gli ulteriori esami necessari per fornire alla donna un percorso diagnostico-terapeutico completo.
Qualora sia il ginecologo di fiducia a effettuare lo striscio, è gratuita solo la lettura dell’esame.

Screening mammografico
E’ l’indagine radiologica più affidabile per la diagnosi precoce del tumore alla mammella quando non è ancora palpabile (dimensioni inferiori a 1 cm).
E’ rivolto a tutte le donne tra i 50 e i 69 anni di età.
L’invito a effettuare la mammografia viene formulato tramite lettera. Il giorno e l’ora sono prefissati, ma passibili di modifica qualora l’utente avesse necessità di spostarli (ciclo mestruale, gravidanza, problemi familiari, ecc…) mediante telefonata presso il Centro di Screening.
L’esame viene ripetuto ogni 2 anni, a meno che il primo test non suggerisca ulteriori accertamenti con intervalli più brevi.
E’ un esame gratuito e non necessita di impegnativa del Medico di Medicina Generale.



Torna all'inizio della pagina