Ti trovi in:

Servizi sanitari

Servizi sanitari

L’ULSS 4 garantisce l'assistenza sanitaria ai cittadini stranieri iscritti al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e l'erogazione di determinate prestazioni sanitarie anche alle persone immigrate senza permesso di soggiorno: cure ambulatoriali e ospedaliere urgenti o comunque essenziali per malattie e infortunio, tutela della gravidanza e della maternità, tutela della salute dei minori, vaccinazioni, interventi di profilassi internazionale e profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive.

Ai soggetti iscritti al SSN viene rilasciata una tessera sanitaria. Questo documento è individuale e serve per accedere all'assistenza (ad esempio, visite mediche, analisi, ricoveri in ospedale). Al momento dell'iscrizione la persona sceglie il medico di famiglia o il pediatra, il cui nome viene riportato sulla tessera sanitaria. L'iscrizione al SSN è gratuita.

Hanno diritto ad essere iscritti al SSN:

1. Cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia:
Possono iscriversi al SSN e, quindi, scegliere il medico di famiglia o il pediatra di fiducia per i loro bambini (per le persone domiciliate l'iscrizione è valida un anno). Per l'iscrizione occorre presentarsi al Distretto di residenza.
Per i residenti in Italia occorre presentarsi con:

  • il permesso di soggiorno;
  • l'attestazione di residenza in un Comune italiano.

Per i domiciliati:

  • permesso di soggiorno;
  • domicilio in un Comune italiano

2. Cittadini stranieri extra-comunitari in regola con il permesso di soggiorno:
In Italia, per motivi di lavoro subordinato e autonomo, motivi familiari, richiesta di asilo, asilo politico e umanitario, attesa adozione e affidamento, acquisto di cittadinanza, possono iscriversi al SSN, scegliere il medico di famiglia e il pediatra di fiducia nel caso di minori. L'assistenza è estesa ai familiari a carico regolarmente soggiornanti.
La tessera sanitaria ha la stessa durata del permesso di soggiorno.
Per l'iscrizione al SSN occorre rivolgersi al Distretto di residenza con:

  • un documento di identità personale;
  • il permesso di soggiorno;
  • l'autocertificazione di residenza.

3. Cittadini stranieri extra-comunitari senza permesso di soggiorno e in via di regolarizzazione:
L'ULSS rilascia un tesserino sanitario di iscrizione al SSN, a carattere temporaneo (6 mesi), rinnovabile, valido fino al termine della procedura di rilascio del permesso di soggiorno.
Per il rilascio del tesserino temporaneo occorre rivolgersi al Distretto di residenza con la documentazione che dimostra che hanno presentato la dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare (copia della ricevuta dell'ufficio postale a cui è stata presentata la dichiarazione stessa).
Una volta in possesso del permesso di soggiorno, lo dovranno presentare allo stesso Ufficio l’ULSS rilascerà loro la tessera sanitaria di iscrizione al SSN.

4. Cittadini extra-comunitari obbligatoriamente iscritti al SSN
Detenuti ed internati in OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari), in semilibertà o con forme alternative di pena, senza scelta del medico.

5. Cittadini stranieri temporaneamente in Italia per studio o collocamento alla pari
Possono iscriversi volontariamente al SSN con il pagamento di un contributo. L'iscrizione è estesa anche ai familiari a carico. Validità per l'anno solare.
Al Distretto dell’ULSS occorre presentare:

  • il permesso di soggiorno;
  • il bollettino per l'effettuato pagamento.

6. Cittadini stranieri senza permesso di soggiorno:
Viene loro rilasciata una tessera a codice STP che dà diritto alle cure urgenti ed essenziali, agli interventi per gravidanza e maternità, assistenza all'infanzia (vaccinazioni e profilassi), agli interventi dei servizi del Ser.T. (Servizio per le tossicodipendenze) per l'Aids e agli interventi per la salute mentale.
Le prestazioni sono erogate gratuitamente in caso di indigenza.
Gli stranieri non indigenti (compresi gli irregolari), pur potendo chiedere le prestazioni all'Azienda Sanitaria, devono pagarle secondo tariffa.

7. Cittadini stranieri extra-comunitari con visto turistico
Le prestazioni sanitarie sono a pagamento, secondo le tariffe vigenti.

8. Cittadini dell'Unione Europea o di Paesi extra Unione Europea, con i quali esistono accordi bilaterali, titolari di assicurazione sanitaria nel paese di residenza
L'assistenza sanitaria è garantita per le urgenze e per la tutela della maternità. I costi sono a carico del Paese di residenza. Per usufruire dell'assistenza occorre presentare la tessera sanitaria europea.

9. Cittadini stranieri che entrano in Italia per cure mediche
Devono avere uno specifico permesso di soggiorno per cure mediche. La documentazione per ottenere il visto di ingresso va presentata all'Ambasciata italiana o al Consolato competente nel Paese di provenienza.

Per l'assistenza e il rilascio del tesserino sanitario bisogna rivolgersi allo sportello Anagrafe sanitaria del Distretto di residenza.



Torna all'inizio della pagina