Ti trovi in:

Disabili

Disabili

Inserimento in servizi diurni

Le strutture socio-riabilitative ed educative perseguono la finalità di accogliere persone handicappate in età post-scolare che, per condizioni di gravità globale, necessitano di vivere in situazioni atte a favorire un’adeguata vita di relazione e di benessere soggettivo e/o per le quali non siano praticabili immediati percorsi di integrazione lavorativa. Hanno come funzioni preminenti quelle educative, riabilitative, occupazionali, assistenziali e di integrazione sociale attraverso l’elaborazione di progetti educativi e assistenziali individualizzati.

L’organizzazione dei centri prevede la presenza, in numero adeguato, di operatori professionali: educatori animatori professionali, istruttori tecnico pratici, addetti all’assistenza. Per favorire l’accesso degli utenti ai centri è stato previsto uno specifico servizio di trasporto e il servizio mensa.
A supporto delle attività dei centri, le Unità Operative Sociali e di Neuropsichiatria Infantile assicurano a favore degli utenti il servizio sociale professionale e l’attività specialistica diagnostica e terapeutica rispondente alle loro necessità.

Centri Diurni per disabili a indirizzo socio-riabilitativo ed educativo:

  • Centro Diurno (ex CEOD) di San Donà
  • Centri Diurni (ex CEOD) di Annone Veneto e Caorle
  • "La Casa di Andrea" di Jesolo: attività diurna
  • Centro Diurno (ex CSR) "Amedeo Pellegrini" di Gruaro

 

Centri Diurni per disabili a indirizzo socio-educativo e assistenziale:

  • Centro Socio-Educativo di Portogruaro (gestione Cooperativa Alba)
  • Centro Educativo Assistenziale “Piccolo Rifugio” di San Donà di Piave

 

Associazioni che gestiscono Centri Diurni:

  • Cooperativa Sociale "Il Pino" di Fossalta di Portogruaro, che gestisce il Centro Diurno di Fossalta di Portogruaro e il Centro polifunzionale "San Giuseppe Lavoratore" di Ceggia, località Gainiga
  • Associazione "La Casa Rossa" di Fossalta di Piave
  • Associazione Pro Handicappati di Eraclea (APHE)
  • Associazione della "Casa del Girasole" di San Donà di Piave
  • Associazione Genitori di Jesolo (AGAHA - Il Girotondo)


Inserimento in servizi residenziali
In Comunità Alloggio distribuite nel territorio dell’ULSS 4 vivono disabili gravi e medio gravi, coinvolti in un progetto di vita e di convivenza con altre persone, in un percorso educativo e assistenziale. Queste strutture affiancano o sostituiscono la famiglia, anche per periodi di tempo limitato. Nel territorio, infatti, oltre ai posti di residenzialità, ci sono posti per la pronta accoglienza o per l’accoglienza temporanea programmata di persone disabili tra i 18 e i 64 anni. La prima ha carattere di urgenza, in caso di eventi gravi e improvvisi che riguardano la famiglia di origine. La seconda, invece, mira a dare alla famiglia stessa un periodo di riposo dall’impegno assistenziale. Per accedere al servizio ci si rivolge all’UO Sociale del Distretto socio sanitario di residenza, che valuta la richiesta e si occupa di individuare la struttura idonea, verificando la disponibilità del posto.

Strutture di assistenza residenziale per disabili:

  • Istituto Educativo Assistenziale "Piccolo Rifugio" di San Donà di Piave
  • Comunità Alloggio “San Damiano” di Fossalta di Portogruaro
  • Comunità Alloggio “Amedeo Pellegrini” di Bagnara di Gruaro
  • Comunità Alloggio "San Giuseppe Lavoratore" di Ceggia
  • Comunità Alloggio “Santa Chiara” di Fossalta di Portogruaro
  • Comunità Alloggio “La Casa di Umberta” di Fossalta di Piave
  • Istituto “Costante Gris” di Mogliano Veneto


Torna all'inizio della pagina