Ti trovi in:

Salute mentale

Salute mentale

Le attività di assistenza sociale per gli utenti con malattia mentale e per le loro famiglie, che riguardano l’assistenza economica, l’assistenza domiciliare e residenziale, l’inserimento lavorativo, la nomina dell’amministratore di sostegno, sono assicurate dal servizio sociale del Centro di Salute Mentale competente per territorio. Le attività di assistenza sociale vengono svolte in collaborazione con i servizi sociali dei comuni.



Ciascun argomento viene descritto nelle pagine dedicate:


In questa sezione vengono presentate le attività di supporto e accompagnamento per le persone prive della capacità civile e le attività a favore delle persone affette da Alzheimer.

Supporto e accompagnamento. Amministratore di sostegno
Tre diverse situazioni giuridiche possono caratterizzare le persone con problemi psichici:

  • il paziente non ha nessun tipo di limitazione dal punto di vista della capacità civile ed è responsabile delle proprie scelte. Il Centro di Salute Mentale, in ogni caso, offre comunque un aiuto nella gestione della sua vita;
  • se la malattia ha minato la capacità decisionale in maniera grave, si avvia un processo di interdizione con la nomina di un tutore individuato dal tribunale, che prende le decisioni nell’interesse del paziente;
  • la situazione intermedia è quella del paziente che per effetto della malattia si trova nella impossibilità parziale e/o temporanea di provvedere ai propri interessi; in tal caso si fa richiesta di nomina di un amministratore di sostegno attraverso il giudice tutelare. Il Centro di Salute Mentale può aiutare la persona nell’acquisizione di queste figure di aiuto, per la gestione affettiva e per quella patrimoniale. Gli operatori sostengono le persone in collaborazione con l’assistente sociale e si coordinano con eventuali amministratori e tutori per gestire al meglio il programma terapeutico.


Attività a favore delle persone affette da Alzheimer e gravi demenze
Rientrano nella rete di servizi sanitari e socio-sanitari per la cura e la riabilitazione dei soggetti dementi:

  • Centro Ospedaliero di Approfondimento Diagnostico per le Demenze (COADD)
  • Focus Group
  • interventi di sostegno per le famiglie
  • interventi sperimentali per il sollievo a famiglie che assistono persone non autosufficienti.

Per l’accoglienza temporanea in strutture residenziali di persone adulte-anziane in condizione di non autosufficienza, l’ULSS 4 ha stipulato con i Centri Servizi Residenziali “Monumento ai Caduti in Guerra” di San Donà di Piave, “Don Moschetta” di Caorle, “IPAB Residenza per Anziani G. Francescon” di Portogruaro, “Ida Zuzzi” di S. Michele al Tagliamento e “Residenza Santa Margherita” di Fossalta di Portogruaro, un’apposita convenzione, concordando il costo giornaliero del posto letto e le modalità di accesso.

Torna all'inizio della pagina