Ti trovi in:

Esenzioni ticket

29000.png

Esenzione parziale dalla quota fissa per reddito

Con deliberazione della Giunta Regionale del Veneto n. 1380 del 05.08.2011, in applicazione alla Legge n. 111 del 15.07.2011, è stato stabilito che sulle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate dal 6 agosto 2011 i cittadini non esenti siano soggetti al pagamento, oltre che del ticket, di una quota fissa per ricetta pari a:

  • € 5,00 per i cittadini residenti nel Veneto e appartenenti a nuclei familiari con reddito complessivo lordo dell'anno precedente inferiore a € 29.000,00;
  • € 10,00 per i cittadini appartenenti a nuclei familiari con reddito complessivo lordo dell'anno precedente uguale o superiore a € 29.000,00.
  • Con deliberazione della Giunta Regionale del Veneto n. 905 del 28.06.2019 la quota ricetta di € 5,00 è stata abolita dal 01.01.2020 per le prestazioni erogate dalla medesima data; in pratica, non si dovrà più pagare la quota ricetta di € 5,00 anche per le prestazioni prenotate nel corso dell'anno 2019.
  • Con riferimento ala Legge del 27 dicembre 2019 all'art. 1 commi 446-448 ha disposto l'abolizione dal 1° settembre 2020 della quota di partecipazione al costo per le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, in attesa della revisione del sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria.

Per veder riconosciuto il diritto di non pagare la quota fissa nella misura minore, il cittadino che rientra nei requisiti economici stabiliti deve recarsi presso gli sportelli di anagrafe sanitaria dei Distretti, rilasciare un'autocertificazione sul reddito del nucleo familiare, fiscalmente inteso come nelle esenzioni per reddito, e ricevere un certificato da esibire al medico curante. Il medico indicherà poi uno specifico codice di esenzione sulle ricette di visite ed esami: tale codice consentirà al cittadino, senza ulteriori incombenze, di non pagare, nelle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate del Veneto, la quota fissa nella misura di € 5,00 per ricetta. Tale codice ha validità esclusivamente nel territorio regionale e, pertanto, nelle altre Regioni dovrà essere invece versata la quota fissa nella misura piena di € 10,00.

E' possibile presentarsi agli sportelli di anagrafe sanitaria dei Distretti con il modulo già compilato in ogni sua parte e firmato, scaricandolo da questo sito. In alternativa, si può delegare il coniuge, i figli o un parente fino al terzo grado.



Precedente1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9
Torna all'inizio della pagina